Ottobre 05 2020 0Comment

Un asso di briscola per l’inverno

La semplicità e velocità di montaggio delle tendostrutture rendono queste soluzioni un vero e proprio asso di briscola, perché danno la possibilità di ampliare subito ed in modo sicuro il proprio spazio al coperto. Soprattutto nel contesto emergenziale in cui ci troviamo attualmente a causa del Covid-19, l’esigenza di creare ambienti più grandi per rispettare il distanziamento sociale è diventata una vera e propria urgenza per scuole, amministrazioni comunali, parrocchie ed associazioni.

 

Negli ultimi mesi il bel tempo, che caratterizza la stagione estiva, ha contribuito ad attenuare questa urgenza, potendo svolgere molte attività o iniziative all’aperto agevolando così il rispetto delle norme anti Covid-19. Con l’arrivo (ormai prossimo) della stagione invernale però cambia tutto di nuovo e organizzarsi per tempo ampliando i propri spazi potrebbe rivelarsi una scelta strategica per lo svolgersi delle attività.

 

Ovviamente per risolvere il problema non mancano tende, capanne o improvvisazioni di ogni genere, ma la vera domanda da porsi per chi sta valutando una soluzione flessibile e veloce da installare nel periodo invernale, è una ed una soltanto:

 

la tendostruttura regge in caso di neve?

 

Potrebbe sembrare una domanda scontata, ma non è affatto così infatti la stragrande maggioranza di tendostrutture sul mercato non regge la portata della neve, per cui se nevica la tendostruttura collassa, in altre parole sotto il peso della neve si schiaccia come una bottiglia di plastica prima di essere gettata.

 

Si possono ascoltare per ore i vari stratagemmi da mettere in campo in caso di neve come riscaldare la struttura, rimuovere la neve o altri innovazioni in tal senso, sulle quali ammetto di non essere aggiornato.

 

Tutto vero intendiamoci.

 

Però faccio una domanda se posso (lo so faccio troppe domande ma questa è l’ultima promesso), quando arriva la nevicata siamo così sicuri (ma proprio sicuri eh) che poi c’è qualcuno che immediatamente si preoccupa di mettere in pratica il protocollo scelto?

 

Se la risposta è sì, non c’è problema (dico davvero) e si può tranquillamente optare per una tendostruttura senza portata neve, purché ovviamente sia certificata NTC 2018 (Normative Tecniche sulle Costruzioni 2018).

 

Altrimenti conviene calare il vero asso di briscola, la tendostruttura veloce da montare, certificata NTC2018 e che sia resistente al carico delle neve!

 

Per saperne di più,

https://www.argelli.it/prodotti/luna-neve-2/

Lorenzo Bernardi